Cellamare, nuova regolamentazione stradale su Corso Roma: il NO del consigliere Vurchio, ‘non coinvolti i cittadini’

0
1031

Si cambia rotta a Cellamare, o meglio si regola la viabilità su  via Roma, una delle strade principali del piccolo paesino barese. 

Qualche disappunto giunge dal web e da molti cittadini, a dirlo è Gianluca Vurchio, consiglire comunale di Cellamare. Secondo quanto stabilito da un’ordinanza comunale, si si avrà il  nuovo senso ‘unico’ di marcia in sola uscita dal paese, partendo da piazza Aldo Moro, verso il conune vicino di Capurso.  Non sarà  più possibile, in arrivo da Capurso – invece – giungere direttamente nel centro del paese.

La decisione pare non essere stata gradita, impazzano i commenti sui social. Interviene Vurchio con una nota:  “Il vero problema è uno,  l’essere estemporaneo. Non è assolutamente possibile procedere ad un cambio di regolamentazione stradale dall’oggi al domani e perché – magari – si è stati oggetto di sollecitazioni da parte di qualcuno.  Ieri con Via Verdi e via Puccini. Oggi con Corso Roma. Non contesto nel merito la scelta, ma il ‘modus operandi’ – afferma il giovane consigliere comunale.  Noi non abbiamo bisogno solo della regolamentazione stradale a step, perché qualcuno la mattina si alza e decide di fare così.  Abbiamo bisogno di serietà – continua Vurchio- serve un Piano Urbano del Traffico, fatto da esperti, che studi tutta la regolamentazione viaria cittadina e che dia risposte, attraverso il piano stesso, ai vari flussi circolatori degli automezzi nel paese.  Servono, una volta redatto il Piano, le conferenze cittadine per la condivisione e l’informazione. Così dovrebbe funzionare in un paese civile e normale.  L’ordinanza è stata pubblicata all’albo pretorio (canale informativo istituzionale dell’ente) il giorno stesso dell’entrata in vigore. Non una campagna informativa, non un manifesto, non un volantino. Il nulla assoluto.  Sarebbe molto più interessante che si adottassero scelte molto più responsabili per l’avvio di uno studio sul piano urbano del traffico cittadino, piuttosto che pensare dall’oggi al domani, il cambio circolatorio di una strada pirncipale della nostra cittadina, senza una adeguata informazione“.

Antonio Carbonara

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO