Bari International Gender Film Festival: due i film cult in proiezione allo Spazio 13

0
42

Domenica 15 aprile, a partire dalle 17,30, torna il BIG!ff(Bari International Gender Film Festival) con lo speciale approfondimento su due cult movies hollywoodiani, e lo fa interrogandosi sui segreti che si agitano nella psiche dei loro protagonisti. Si intitola BiG Vintagel’evento organizzato all’interno di Spazio13, a Bari (via de Cristoforis 8, infotel 347.507.15.01 – 349.226.54.99),un altro prezioso segmento che prelude al festival sulle diversità di genere della città di Bari, le cui attività sono ormai distribuite lungo tutto l’arco dell’anno (e che si svolgerà, nella sua seconda edizione, nel mese di ottobre 2018 all’AncheCinema).

Saranno due i film cult in proiezione: «Quelle due» («The Children’s Hour», Usa, 1961, 5 nomination ai Premi Oscar) di William Wylercon Audrey Hepburn e Shirley MacLaine e «La gatta sul tetto che scotta» («Cat on a Hot Tin Roof», Usa, 1958, 6 nomination ai Premi Oscar) di Richard Brookscon Paul Newman e Elizabeth Taylor. I film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano e saranno presentati dal critico cinematografico Luigi Abiusi. Alle 17,30 introdurranno i direttori artistici delBIG!ff,Tita Tummillo e Miki Gorizia. Interverrà anche Valentina Vigliarolo (presidente Arcigay Bari), e dopo le proiezioni seguirà un dj set a cura di Luigi Abiusi e un aperitivo organizzato da Zona Franka.

BiG Vintage vuol far luce su due capolavori della storia del cinema, analizzando le modalità con cui questi film hanno indagato ilgenere, l’identità e l’orientamento sessuale: temi che da sempre hanno ispirato grandi autori, come nodo centrale dell’intreccio narrativo, della complessità umana, delle relazioni interpersonali e delle contrapposizioni con la società. C’è una linea di continuità che unisce l’exploit di film oggi definiti LGBTQI e la storia del cinema: BiG Vintage vuole porre una lente d’ingrandimento su quel legame, riproponendo capolavori del passato e restituendogli quello che convenzioni antropologiche, politiche e sociali hanno annebbiato.

Quanto a titoli come «Quelle due» e «La gatta sul tetto che scotta», quali retroscena vengono taciuti per non contaminare il mito del progresso e lo stereotipo del successo degli “eroi” delle guerre mondiali e del modello post-fordista? Quale vergogna, deviazione di percorso, incontrollata pulsione, nascondono i personaggi inquieti interpretati da leggende come Paul Newman, Elizabeth Taylor, Audrey Hepburn e Shirley MacLaine? Quale ruolo simbolico assegna loro la più solida industria del cinema del mondo nei suoi anni d’oro? Domande a cui risponderà la serata di BiG Vintage, riosservando, rileggendo, riscoprendo, riconoscendo e riamando due capolavori assoluti della cinematografia americana.

PROGRAMMA


– 18.00 – 
The Children’s Hour / Quelle due (Usa, 1961) di William Wyler con Audrey Hepburn e Shirley MacLaine

– 20.30 – Cat on a hot tin roof / La gatta sul tetto che scotta (Usa, 1958) di Richard Brooks con Paul Newman – Elizabeth Taylor

a seguire
– Dj set a cura di Luigi Abiusi
– Aperitivo di Zona Franka

I film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano


INFO
Ticket
€ 5 = 1 film + dj set
€ 7 = 2 film + dj set

Per gli universitari, presentando il libretto all’ingresso
€ 5 = 2 film + dj set

Il Bari International Gender Film Festival è il festival del cinema sulle diversità di genere della città di Bari. Il BIG!ff intende contribuire, attraverso il cinema di qualità, alla sensibilizzazione politica e culturale nel panorama regionale e avere un profondo ruolo sociale nella costruzione e diffusione di una cultura di rispetto verso tutte le diversità di genere presenti sul territorio pugliese. Il festival è organizzato da Cooperativa AL.I.C.E Area Arti Espressive, direzione generale e artistica a cura di Tita Tummillo e Miki Gorizia, creatività Jime Ghirlandi, ufficio comunicazione Sara Valente.

Ufficio stampa BIG!ff

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO