«Le notti del Borgo Antico» a Bari con l’Accademia del Cinema Ragazzi di Enziteto

0
37

Martedì 17 aprile alle 20,30, a Bari proseguono «Le notti del Borgo Antico», evento promosso e organizzato da Vallisa Cultura Onlus. Per la rassegna cinematografica «Visti da qui – Riflessioni sul cinema contemporaneo pugliese», a Santa Teresa dei Maschi (Str. S. Teresa dei Maschi, 26), va in scena una serata speciale, ad ingresso libero, dedicata all’Accademia del Cinema Ragazzi di Enziteto. Saranno proiettatti alcuni dei cortometraggi migliori realizzati dai giovani registi: «Genesi Accademia» (animazione realizzata da Gianfranco Bonadies per l’evento organizzato nel decennale del progetto), «Enziteto Doc 2010» (una fotografia reale del quartiere San Pio, dei suoi abitanti e del rapporto instaurato con il progetto Accademia del Cinema Ragazzi), «Il tradimento di Ippocrate» di Giuseppe De Mita, «Temple Bar» (primo corto realizzato dai ragazzi dell’Accademia del Cinema 2015), «Chiunque tu sia» di Arianna Tempesta, «Sulle orme del passato» di Sara Ventrella. Seguirà dibattito con i registi.

 

L’Accademia del Cinema Ragazzi è uno spazio-luce in un quartiere-ombra della periferia di Bari, in cui scorci pittoreschi si alternano a scenari di degrado ubano. In questo territorio, spoglio di servizi e deprivato di speranze e sogni, l’Accademia si impegna da più di 10 anni nel coinvolgimento degli abitanti del quartiere in iniziative legate al Cinema e alla cultura in generale. Un impegno che mira ad intercettare soprattutto quelle fasce di popolazione maggiormente a rischio (giovani, donne, bambini) al fine di sottrarli da quella zona grigia di insicurezza e mancanza di prospettive cause, troppo spesso, di pratiche e forme di illegalità.

Il Progetto Accademia nasce come un laboratorio di idee ed esperienze di vita e aggregazione attraverso e intorno al cinema ed è oggi per tutti un oasi socio-formativa-culturale il cui obiettivo resta il miglioramento della qualità della vita e l’accesso al sapere e alla cultura.

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO